Torna il Festival delle lingue di Rovereto

Redazione

Si è aperto oggi, presso l’Iprase (Istituto provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa) di Rovereto, il Festival delle Lingue, un’occasione di incontro e confronto dedicata a tutta la comunità scolastica. Giunto alla terza edizione, il Festival prevede quest’anno 150 workshop, ai quali parteciperanno 40 scuole, 70 docenti, 50 esperti e 400 studenti.

Gli interventi in programma durante i tre giorni del Festival (8-10 marzo 2018) sono suddivisi in tre ambiti, con riferimento a diversi target: docenti ed educatori della scuola dell’infanzia e primaria, docenti ed educatori della scuola secondaria di primo e secondo grado, studenti e genitori.

Clicca qui per consultare il programma dedicato a docenti della scuola secondaria

Un’area tematica è dedicata alle lingue classiche, alla lingua italiana come lingua nativa e come seconda lingua, alle lingue di minoranza e alla lingua dei segni. Tra gli altri contenuti trattati, vi sono l’uso di tecnologie a supporto dell’apprendimento linguistico, la riflessione sulla relazione tra sviluppo linguistico e processi di apprendimento anche multilingue, il CLIL (Content and Language Integrated Learning), la valutazione e la certificazione delle competenze linguistiche.

È prevista, inoltre, la rappresentazione di quattro spettacoli teatrali, che vedono come protagonisti gli studenti di scuole primarie e scondarie.

Per maggiori informazioni sul Festival clicca qui

Crediti immagini
Apertura:
 Iprase Trentino su Flickr
Box:
Foto di Romano Magrone. Archivio Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento (Iprase Trentino su Flickr)

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *