12 aprile 1961: Yuri Gagarin è il primo uomo nello spazio

Redazione

Sono passati 55 anni dal primo viaggio di un essere umano nello spazio. Era il 12 aprile 1961 quando il cosmonauta russo Yuri Gagarin, nell’ambito della missione Vostok 1, fu protagonista del primo volo orbitale della storia dell’essere umano.

La capsula dentro la quale si trovava Gagarin viaggiava a circa 27mila chilometri orari e compì l’orbita ellittica del pianeta in circa un’ora: il volo partì infatti da Mosca alle 9.07 del mattino e terminò alle 10.20 (in entrambi i casi, fuso orario di Mosca). Durante il viaggio la Vostok 1 raggiunse un’altezza massima di 302 chilometri dal livello del mare.

Clicca qui per vedere una video di RaiStoria dedicato a Gagarin

e qui per leggere un articolo di approfondimento (da Focus)

L’impresa di Gagarin sanciva una netta supremazia, almeno agli inizi degli anni Sessanta e in piena Guerra Fredda, del comparto aerospaziale russo nei confronti dei rivali statunitensi. Dopo il volo di Gagarin la NASA aumentò in modo considerevole gli sforzi in ricerca e sviluppo nell’ambito della conquista dello spazio, fino a raggiungere per primi la Luna il 20 luglio 1969.

Crediti immagini:

Apertura: la capsula che ospitò Gagarin (Wikipedia)

Box: prima pagina di un quotidiano russo sull’impresa di Gagarin (Wikimedia Commons)

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *