12 dicembre 1969: la strage di piazza Fontana

Redazione

Il 12 dicembre 1969 alle 16 e 37 esplode una bomba nella Banca dell’Agricoltura di piazza Fontana, a Milano. I morti sono 17, i feriti 88: è il più grave attentato terroristico mai compiuto in Italia. Nel cinquantesimo di anniversario, molte iniziative ricordano quella che viene definita “la madre di tutte le stragi” che darà inizio alla “strategia della tensione”.

L’11 su History Channel è andato in onda un documentario che, attraverso informazioni emerse da nuovi documenti e testimonianze di esperti e testimoni, ricostruisce e rielabora gli avvenimenti.

Per maggiori informazioni sul documentario di History Channel clicca qui

Tra i saggi usciti per l’anniversario, Piazza Fontana. Il processo impossibile (Einaudi) della storica Benedetta Tobagi ripercorre cronologicamente tutte le fasi delle indagini. Alla strage è stato dedicato anche un fumetto, Cani Sciolti. Milano, 12 dicembre (Sergio Bonelli Editore), un episodio della saga di Gianfranco Manfredi.

Per una selezione di libri sulla strage di piazza Fontana clicca qui

Della strage di piazza Fontana si parla anche nel podcast La bomba in testa di Nicolò Porcelluzzi, disponibile su Storytel da oggi. In sei puntate il giovane giornalista, nato nel 1990, si rivolge alla sua generazione per raccontare il terrorismo degli anni ’70 e le contraddizioni interne al movimento.

Per ascoltare la serie La bomba in testa clicca qui

 

Crediti immagini
Apertura:
Piazza del Duomo il giorno del funerale delle vittime (Wikimedia Commons)
Box: Interno della banca dopo lo scoppio (Wikimedia Commons)

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *