Piccolo Grande Cinema alla Cineteca di Milano

Redazione

Otto giorni di proiezioni, più di 40 film tra cui 20 titoli in anteprima selezionati dalla Cineteca di Milano e dal sito LongTake, di cui 8 opere prime e 7 titoli con una regia al femminile. La quattordicesima edizione del festival milanese Piccolo Grande Cinema, destinato a un pubblico giovane, alle famiglie, alle scuole e agli appassionati di cinema e videogiochi di tutte le età, si svolge quest’anno da domenica 31 ottobre a domenica 7 novembre. Tre sedi per gli appuntamenti in presenza, presso le sale del nuovo Meet Digital Culture Center e del Mic – Museo Interattivo del Cinema, e a Paderno Dugnano presso il cinema Metropolis 2.0.

Tra le anteprime del programma Family spiccano il film d’animazione in stop motion Lizzy e Red amici per sempre, Ainbo: spirito dell’Amazzonia con le voci di Elio e Luciana Littizzetto, e l’ingegnosa trilogia scandinava Sune vs Sune, Sune: Best Man e Mission Midsummer. Nella sezione Nuove Storie il film norvegese Fallteknikk (Ninjababy), tratto da una graphic novel di Inga Sætre, Dating Amber, storia di due ragazzi omosessuali che fingono di essere eterosessuali a metà degli anni ’90, e Il diritto alla felicità interpretato da Remo Girone e Moni Ovadia. Nel concorso Rivelazioni sono in programma, fra gli altri, La hija de un ladron, vincitore del Premio Goya 2020 per la miglior opera prima, e Gagarine, già pluripremiato alla Festa del Cinema di Roma.

La star della rassegna è l’originale mano gigante di King Kong, creata da Carlo Rambaldi per il remake del 1976 di John Guillermin. Presso il Mic è stato infatti allestito il percorso “Nella mano di King Kong”, che si può visitare tutti i giorni alle ore 15, 17 e 19 con l’ausilio gratuito di tablet. Piccolo Grande Cinema propone anche una speciale retrospettiva dedicata a King Kong, con la riproposizione di tutti i titoli principali e altri film in tema scimmiesco, fra cui classici del muto, sonorizzati dal vivo, come Go and Get it (del 1920, appena restaurato da Cineteca Milano Lab) e The Ape del 1940, interpretato da Boris Karloff.

Martedì 2 novembre si terrà un seminario a cura di LongTake sull’importanza dell’ambiente nel cinema dell’estremo Oriente. Dai film di animazione di Hayao Miyazaki ai capolavori di grandi registi coreani come Bong Joon-ho e Kim Ki-duk, lo scopo dell’incontro è riflettere sull’attenzione che diversi autori danno al rapporto tra gli esseri umani e l’ambiente che li circonda.

In occasione di Piccolo Grande Cinema, Cineteca Milano ha inoltre proposto alle scuole a livello nazionale il progetto di partecipazione e cittadinanza attiva “CinemaSarà – 10 azioni per salvare il Cinema… adesso!”. L’iniziativa ha coinvolto il pubblico giovane per ripensare insieme il Cinema, dopo i cambiamenti avvenuti nelle abitudini degli spettatori di tutte le età negli ultimi mesi. Il percorso, che ha coinvolto 45 classi e 960 studenti e studentesse provenienti da tutta Italia, si è concluso con l’elaborazione del Decalogo di “CinemaSarà”, che sarà presentato sabato 6 novembre alle 15. A seguire, verrà proiettato Dating Amber di Davide Freyne.

 

Per consultare il programma clicca qui oppure segui la pagina Facebook della Cineteca a questo link

 

Crediti immagini
Apertura: cinetecamilano.it
Box: Immagine promozionale per il film King Kong (1933) (Wikimedia Commons)

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *