Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Dai giochi alle ludopatie. Spazi, sperimentazione, regole

Il gioco è fondamentale in ogni fase della vita perché insegna regole e crea spazi per la sperimentazione di sé. Di questo, dei videogiochi e della dipendenza dai giochi elettronici (e non) abbiamo parlato con lo psicologo e psicoterapeuta Matteo Lancini

Il gioco è un aspetto fondamentale dell'infanzia ed è decisivo nell'aiutarci a diventare adulti poiché insegna delle regole, è un'esigenza profonda, è sperimentazione di sé. Inoltre oggi i videogiochi offrono anche nuove possibilità di sperimentazione e differenti - poiché virtuali - spazi di socializzazione. Tuttavia, in certi casi, soprattutto dopo l'adolescenza, possono emergere delle ludopatie, ovvero dei problemi legati alla dipendenza da gioco, ancor più seri se di mezzo c'è l'aspetto economico.

Ne abbiamo parlato con lo psicologo e psicoterapeuta Matteo Lancini, psicologo e psicoterapeuta dell'Università di Milano Bicocca.

Schermata 2016-02-04 alle 17.49.25
Schermata 2016-02-04 alle 17.48.55

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento