Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Per sogni e per chimere. Giacomo Puccini e le arti visive

Nel 160° anniversario della nascita del compositore toscano, una grande mostra per scoprire il suo rapporto con gli artisti del tempo
Venerdì 18 maggio presso la Fondazione Ragghianti di Lucca sarà inaugurata la mostra dedicata a Giacomo Puccini. L’esposizione, organizzata in occasione del 160esimo anniversario della nascita del compositore, approfondisce la sua influenza sulle arti visive tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento. “Per sogni e per chimere” comprende 120 pezzi inediti custoditi in collezioni private, che immergono lo spettatore nel clima di quegli anni, nel momento di passaggio fra tardo-naturalismo, Scapigliatura, Simbolismo e Liberty. Dipinti e sculture ispirate a Puccini e ai personaggi dei suoi melodrammi, ritratti del Maestro, opere di artisti da lui amati e collezionati, fotografie d’epoca, oggetti, documenti, manifesti, cimeli, permettono di entrare nel mondo del grande compositore e svelare anche la sua passione per il disegno e la caricatura, oltre che l’attenzione messa nell’arredo delle proprie case.
Clicca qui per consultare il sito della mostra Clicca qui per approfondire la vita e le opere del compositore e scoprire e le attività didattiche organizzate dal Puccini Museum di Lucca
Crediti immagini Apertura: Gaetano Previati, La danza delle rose (1908) (Locandina della mostra su Fondazioneragghianti.it) Box: Giacomo Puccini al pianoforte (Wikimedia Commons)
Puccini_800
Giacomo_Puccini_pianoforte

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento