Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

1 ottobre 1946: si chiude il processo di Norimberga

leggi
Il primo ottobre del 1946 furono lette le sentenze del Processo di Norimberga nel quale erano imputati ventiquattro persone fra politici, militari e funzionari nazisti accusati di crimini contro la pace, di pianificazione di guerre di aggressione, di crimini contro l'umanità e di crimini di guerra. Gli Alleati avevano deciso che i vertici della Germania nazista superstiti non sarebbero stati oggetto di giustizia militare ma che sarebbero stati giudicati in un equo processo davanti a una giuria internazionale. Il processo si tenne a Norimberga, città che sotto la dominazione hitleriana era solita ospitare raduni di propaganda nazista. Il processo iniziò il 20 novembre 1945 e si concluse circa undici mesi dopo. La sentenza condannò a morte dodici imputati: fra loro Ernst Kaltenbrunner, capo delle SS e responsabile dell'organizzazione dei campi di concentramento e di sterminio, Joachim von Ribbentrop, ministro degli esteri del governo tedesco, Alfred Rosenberg, ideologo del nazismo e delle leggi razziali ed Hermann Göring, comandante della Luftwaffe e per un lungo periodo della dittatura nazista vice di Adolf Hitler insieme a Joseph Goebbels. Le esecuzioni furono fissate per il 16 ottobre 1946. Göring però non arrivò sul patibolo, dato che si suicidò la notte prima dell'esecuzione. Ribbentrop, Rosenberg e Göring furono giudicati colpevoli per quanto riguarda tutti i capi di imputazione. Tre furono gli ergastoli, fra cui spicca quello inflitto a Rudolf Hess, che alcuni storici ritengono sarebbe stato l'erede designato di Hitler. Ci furono anche tre assoluzioni: Hjalmar Schacht, Franz von Papen e Hans Fritzsche. Il primo era stato ministro dell'economia, il secondo l'ambasciatore tedesco in Turchia e il terzo un giornalista radiofonico e poi capo della Divisione Stampa Nazionale. Crediti immagini: Apertura: i giudici del Processo di Norimberga (Wikipedia) Link Box: gli imputati del Processo di Norimberga (Wikipedia) Link
View_of_judges_panel_during_testimony_Nuremberg_Trials_1945
Landscape

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento