Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

30 anni fa la Dichiazione Cino-Britannica

leggi
Le proteste degli ultimi mesi nelle vie e nelle piazze di Hong Kong mostrano le difficoltà di integrazione all'interno dello stato cinese dell'ex territorio britannico. Il primo atto della cessione dell'isola di Hong Kong alla Cina è del 19 dicembre 1984, quando a Pechino l'allora primo ministro cinese Zhao Ziyang e Margaret Thatcher firmano la cosiddetta Dichiarazione congiunta Cino-Britannica che stabiliva nel 1997 il momento del ritorno di Hong Kong sotto il controllo della Repubblica Popolare cinese. La Dichiarazione è entrata in vigore ufficialmente il 27 maggio 1985. Il documento sancisce la ricaduta di Hong Kong (e di tutti i territori ad essa annessi) sotto la sovranità della Cina dal 1° luglio del 1997. In accordo con il principio «un paese, due sistemi» elaborato dai due firmatari, Hong Kong diventava una regione amministrativa speciale e il suo regime capitalistico sarebbe dovuto rimanere inalterato fino al 2047, mentre il socialismo non poteva essere praticato.
Intervista a Margaret Thatcher realizzata a Hong Kong nel giugno 1997, poco prima dell'ufficiale passaggio di sovranità previsto dalla Dichiarazione del 1984.
cino-britannica

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento