Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

60 anni dalla creazione del Patto di Varsavia

Il 14 maggio 1955, a un decennio dal termine delle ostilità della Seconda Guerra mondiale, Albania, Bulgaria, Cecoslovacchia, Germania dell'Est, Polonia, Romania, Ungheria e Unione Sovietica firmano nella città polacca la risposta alla nascita della NATO, avvenuta nel 1949 del blocco sotto l'influenza sovietica. In particolare, il Patto è stato ideato da  Nikita Chruščёv, leader del Partito Comunista russo all'indomani della scomparsa di Stalin avvenuta nel 1953, ed è rimasto in vigore fino al 31 marzo del 1991 come patto di mutuo aiuto in caso di aggressione militare.

L'immagine ufficiale scattata all'aeroporto con i capi di stato coinvolti (Immagine: Getty/AFP/INTERCONTINENTAL/POLSKA)

Con la firma del Patto di Varsavia si completavano i due blocchi di paesi, il primo sotto l'influenza americana e il secondo sotto influenza sovietica, che si sarebbero confrontati in quella che è passata alla storia come Guerra Fredda.
Palazzo Radziwill a Varsavia dove venne stipulato il Patto (Immagine: Getty/AFP/INTERCONTINENTAL/POLSKA)
A picture released on May 13, 1955 shows
Polish Delegation Commemorating The Death Of General Karol Swierczewski In Warsaw In 1955
A picture released on May 13, 1955 shows
A picture released on May 13, 1955 shows

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento