Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Fra i punti critici di rilievo internazionale emerge - nell'estate 2012 - la penisola del Sinai, che da tempo sfugge al controllo delle autorità egiziane e si dimostra terreno fertile per gruppi armati salafiti e jihadisti, nonché per infiltrazioni terroristiche, che si aggiungono ai consueti traffici criminali (droga, armi, esseri umani) facilitati anche dall'appoggio di tribù beduine.

Una cruenta battaglia presso il confine israeliano fra reparti di frontiera dell'esercito egiziano e un gruppo armati di jihadisti egiziani mostra il tentativo di Morsi e della nuova leadership di ristabilire la sovranità sulla penisola del Sinai.

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento