Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

22 novembre 1819: nasce George Eliot

George Eliot è uno dei tanti pseudonimi usati dalla scrittrice inglese Mary Anne Evans, nata il 22 novembre 1819 a Nuneaton, nel Warwickshire. Mary Anne è la terza figlia di Robert, ammnistratore di una tenuta, e Christiana Evans. Frequenta le scuole ad Attleborough, Nuneaton e Coventry, dove la governante della scuola, di fede evangelica, diventa la sua guida e la destinataria delle sue prime lettere. Dopo la morte della madre, avvenuta nel 1836, Mary Anne lascia l’istruzione formale e continua gli studi con un insegnante privato. Quando nel 1841 il fratello Isaac si sposa e rileva la casa di famiglia, la Evands e il padre si trasferiscono a Coventry. Qui inizia a frequentare la casa di Charles e Clara Bray, che accoglie personalità di spicco e intellettuali. Entra quindi in contatto con forme di pensiero liberali, che la allontanano dalla fede religiosa. Pubblica la sua prima traduzione, “Vita di Gesù” di David Strauss (1846). Dopo la morte del padre, si trasferisce a Londra e inizia a lavorare come giornalista con il nome di Marian Evans. Alloggia per un periodo nella casa di John Chapman, l'editore radicale che aveva pubblicato la sua traduzione. Chapman aveva mostrato interesse nel suo talenti e sceglie la Evans come vicedirettore della rivista di sinistra The Westminster Review. Nel 1851 la Evans incontra il filosofo e critico George Henry Lewes, che è sposato ma vive un matrimonio aperto. Marian e Lewes decidono di vivere insieme e nel 1854 lasciano l’Inghilterra vittoriana. Lewes sostiene e incoraggia la carriera letteraria di Marian che inizia a scrivere con il nome di George Eliot. Nel 1857 il Blackwood's Magazine pubblica Amos Barton, la prima delle Scene di vita clericale. Nel 1859 viene pubblicato il primo romanzo completo, Adam Bede, che riscuote un successo immediato e viene tradotto in diverse lingue. I successivi sono Il mulino sulla Floss (1860), Silas Mamer (1861), Romola (1863), Felix Holt, il radicale (1865), Middlemarch (1865), La legenda di Jubal (1874) e Daniel Deronda (1876). Quando nel 1878 muore George Henry Lewes, Marian si ritira a vita privata. Il banchiere John Walter Cross, un vecchio amico di famiglia più giovane di lei di vent'anni la chiede in moglie e la Evans, inizialmente riluttante, nel maggio 1880 decide di sposarlo. In seguito al matrimonio si riconcilia anche con Isaac, che negli anni precedenti aveva rinnegato la sorella. Mary Ann Evans muore poco dopo, il 22 dicembre 1880.
Clicca qui per consultare il sito web (in lingua inglese) dedicato al bicentenario della nascita della scrittrice
Crediti immagini Apertura: George Eliot a trent'anni in un ritratto di François D'Albert Durade (Wikimedia Commons) Box: George Eliot (Wikimedia Commons)
George_Eliot,_por_François_D'Albert_Durade
George_Eliot_2

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento