Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

ll 23 aprile in tutto il mondo si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, evento patrocinato dall'UNESCO per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyright
  Il 23 aprile è una data simbolica per il mondo della letteratura. È il giorno in cui morirono Cervantes, Shakespeare e Inca Garcilaso de la Vega: tutti nel 1616. Per questo l'UNESCO ha scelto proprio il 23 aprile per la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, istituita per la prima volta durante la Conferenza Generale di Parigi del 1995. Da allora, ogni anno, il 23 aprile vengono organizzate in tutto il mondo manifestazioni ed eventi per promuovere la cultura internazionale del libro. Quest'anno in Italia il Salone Internazionale del Libro di Torino ha promosso l'evento "Una rosa di libri - Portici di carta":  per tutto il giorno, attraverso i portici torinesi,  53 librerie indipendenti festeggeranno la Giornata Mondiale del Libro. Ogni libraio sceglierà un titolo e una casa editrice, che presenterà ai lettori che parteciperanno all'iniziativa. Inoltre la Generalitat de Catalunya, coinvolta nell'iniziativa, ha donato 1500 rose da regalare a tutti coloro che acquisteranno un libro; altre 1500 rose saranno donate nelle biblioteche civiche. Si recupera così anche la tradizione spagnola del 23 aprile, che ha radici molto antiche: nel giorno di San Giorgio, il 23 aprile appunto, in Catalogna le strade sono invase di fiori e libri. Vi è l'usanza, infatti, che gli uomini regalino una rosa alle donne e ne siano contraccambiati con un libro.
A Barcellona per la festa di "San Giorgio, i libri e le rose" (immagine: leggeretutti.net)
Secondo alcune fonti, la festa del libro e della rosa si celebrò per la prima volta il 7 ottobre del 1926. L’idea originale fu dello scrittore valenziano Vicente Clavel Andrés, che la propose alla Cámara Oficial del Libro de Barcelona. Poco dopo, nel 1930, si cambiò giorno nel 23 aprile, per commemorare l’anniversario della morte di Cervantes e Shakespeare. E così il cerchio si chiude: la stessa data, oltre 60 anni dopo, sarà scelta  anche dall'UNESCO per la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.  
book
rosa
6d83c39a58bafbe27a95f8403ba73f6e

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento