Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Il WeWorld Festival torna in presenza dal 21 al 23 maggio

La manifestazione dedicata ai diritti e alla condizione femminile si svolgerà a Milano e sulla pagina Facebook dell’organizzazione
Il Festival di WeWorld - organizzazione italiana indipendente attiva per garantire i diritti di donne, bambine e bambini - giunge quest’anno alla 11esima edizione e si svolge in secondo una nuova modalità mista, in presenza e online. La manifestazione si terrà tra il 21 e il 23 maggio, e prevede una serie di appuntamenti dal vivo, che avranno luogo presso lo spazio BASE di Milano, e incontri in streaming, che saranno trasmessi sulla pagina Facebook di WeWorld. Il Festival quest’anno ha come tema centrale quello degli stereotipi. Stereotipi di genere, bodyshaming, violenza di genere e stereotipi legati alla maternità sono alcuni degli argomenti che saranno affrontati nel corso dei tre giorni della manifestazione. Saranno organizzati dibattiti, performance e mostre fotografiche, ad accesso libero e gratuito, per discutere della condizione delle donne, tra le prime vittime economiche e sociali della pandemia. Il Festival si aprirà con la presentazione del report “Mai più invisibili”, un’indagine di WeWorld che misura l’inclusione di donne e popolazione under 18 che quest’anno sarà dedicato proprio alla condizione delle donne causata dall’emergenza sanitaria. “La pandemia ha aggravato l’esclusione sociale ed economica di molte donne. In Italia questa esclusione ha profonde radici culturali e poggia su stereotipi di genere fortemente radicati: per questo motivo, soprattutto ora, è indispensabile continuare a mettere in luce le disparità e le ingiustizie che derivano da questi stereotipi”, ha commentato Marco Chiesata, presente di WeWorld.
Parteciperanno all’evento: la star del fumetto Fumettibrutti (Josephine Yole Signorelli), la disability right advocate Sofia Righetti, le giornaliste Jennifer GuerraFloriana Bulfon,Cristina Sivieri TagliabueCorinna de Cesare e Emanuela Zuccalà, le photo editor Manila Camarini e Renata Ferri, le fotografe Francesca Volpi e Arianna Arcara, le scrittrici Antonella Lattanzi, Elvira SerraViola Di Grado, lo scrittore Gianluca Nativo,l’autrice Marina Di Guardo, l’imprenditrice digitale e attivista Veronica @spora Benini, l’attrice Vittoria Schisano e l’attore Alberto Malanchino, la campionessa olimpica Elisa di Francisca, l’ex tennista Sara Ventura, l’attivista Carlotta Vagnoli, le scrittrici e curatrici del progetto “Musa e Getta” Arianna Ninchi e Silvia Siravo, le giornaliste e autrici Daniela Simonetti e Tiziana Ferrario, le blogger di “Mammadimerda” Sara Malnerich e Francesca Fiore, l’antropologa Benedetta Barzini, la psicologa Elena Giulia Montorsi e la filosofa Maura Gancitano di Tlon.
 
Per consultare il sito web del Festival clicca qui Per visitare la pagina Facebook di WeWorld clicca qui
(Crediti immagini: facebook.com/WeWorldOnlus, facebook.com/WeWorldOnlus)
Locandina-WeWorld
Locandina-WeWorld-2

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento