Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Le rivoluzioni della linguistica

La rivoluzione, dall'etimologia del termine a quella concreta avvenuta nelle scienze del linguaggio, a seguito di cambi di prospettiva e nuove scoperte scientifiche. Un sentiero "rivoluzionario" quello disegnato questo mese da Francesca Dragotto
Il sentiero di parole sulla rivoluzione parte dall'etimologia del termine, appunto "rivoluzione", che indica (re-volvo) il ritorno in un punto originario. Riferito in un primo momento al moto delle stelle, il termine successivamente inizia a riferirsi anche a sconvolgimenti, repentini cambi di rotta nella storia dell'uomo (della conoscenza, della politica, dell'arte) che designano, in un'ipotetica linea del tempo, una brusca rottura, una divergenza imprevista e talvolta irreversibile del corso degli eventi, ben lontano dalla semantica "conservatrice" della sua etimologia. Il sentiero si conclude nella linguistica e nelle scienze del linguaggio, in cui alcune vere e proprie rivoluzioni sono avvenute per cambi di prospettiva nello studio e nei metodi di indagine linguistici. (Crediti immagini: Tony Hisgett, flickr)
sentieri_box_gen
sentieri_banner_gen

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento