Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Comunità degli Stati Indipendenti (Csi)

La Csi è una confederazione di Stati. Essa è sorta nel dicembre 1991 dalla definitiva dissoluzione dell’Unione Sovietica e comprende, sia pure con vari livelli di integrazione, la gran parte delle repubbliche che sino ad allora ne avevano fatto parte. Le uniche repubbliche a non aderire alla Csi nel 1991 furono l’Estonia, la Lettonia e la Lituania. Lo Stato più importante della Csi è la Federazione russa, che ha cercato di mantenere entro questa cornice istituzionale i rapporti e gli equilibri interni propri della dissolta Unione Sovietica. Questa operazione, tuttavia, è riuscita solo in parte, date le forti tendenze centrifughe che nel corso del tempo si sono manifestate all’interno della Comunità, come dimostrano – tra gli altri – i casi della Georgia nel 2008 e oggi dell’Ucraina.

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento