Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi

Redazione

Inaugurata il 10 aprile e aperta al pubblico da oggi 11 aprile, arriva a Taranto la mostra Mitomania. Storie ritrovate di uomini ed eroi, presso il Museo Archeologico Nazionale, il MArTA.

Il titolo della mostra si rifà alla vicenda grazie alla quale è oggi possibile visionare i capolavori d’arte apula esposti presso la mostra. Le opere d’arte oggetto della mostra, soprattutto ceramiche apule a figure rosse, sono infatti stati recuperati dal Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale da magazzini dove erano stati illecitamente trattenuti. Restituiti a seguito di indagini partite negli anni ’90 del secolo scorso, o entrati in Italia da musei d’Oltreoceano, i vasi oggetto della mostra sono esposti proprio nella città dove è nata l’arte Apula a partire dal V secolo a.C., Taranto.

La mostra è divisa in tre sezioni: la prima, dal nome Ceramica apula e ideologia funeraria, è particolarmente ricca, visto che oltre il 90% dei vasi recuperati di cui si conosce la provenienza erano stati creati per comporre corredi funerari. Gli uomini e le donne rappresentati sui vasi sono per la maggior parte intenti a offrire doni ai defunti. Altre immagini ritratte sulle ceramiche sono invece scene mitologiche.

La seconda parte della mostra, dal nome Mito e teatro nella ceramica apula, è dedicata alla pittura vascolare dedicata alla rappresentazione dei miti nel mondo del teatro. Tre vasi raffigurano infatti il mito di Andromeda.

La terza e ultima parte della mostra è dedicata al lavoro del Comando dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, che, come detto ha svolto un ruolo fondamentale per il ritrovamento dei reperti archeologici esposti.

La mostra è visitabile fino al 10 novembre 2019.

Per approfondire clicca qui.

(Crediti immagini: Mitomania)

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *