Falso, binario, ideologia

Francesca Dragotto

In questo nuovo episodio del blog “Sentieri di parole”, il contenitore di Aula di Lettere dedicato alle strutture profonde della lingua, andiamo a vedere come il “falso” ci porti alla parola “binario”. Ogni lingua si regge su una serie di punti di vista sul mondo: è per questo motivo che “falso” ha perso il significato di “ingannato” che aveva nella lingua latina e ha assunto quello di “contrario di vero”, andando a creare una coppia binaria (antonimi) proprio con la parola “vero”. Come i binari, vero e falso procedono insieme, uno parallelo all’altro: a questo hanno contribuito sistemi culturali quali il linguaggio religioso e la logica aristotelica.

Per la lezione

Prosegui la lettura

Commenti [1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *