Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

720 anni fa il Gran rifiuto di Celestino V

Il 13 dicembre 1294 papa Celestino V abdica, con un gesto fino ad allora inaudito per la Chiesa cattolica. L'episodio è reso celebre da Dante Alighieri che vi si riferisce nel terzo canto dell'Inferno. Assieme a Virgilio, Dante si trova nella zona degli ignavi, coloro che vissero «sanza 'nfamia e sanza lodo»: non si sono comportati male, ma non hanno nemmeno messo a frutto i propri talenti per operare il bene. Qui incontra un'anima, della quale non indica direttamente l'identità, ma così la indica nei versi 57 - 60: Poscia ch'io v'ebbi alcun riconosciuto, vidi e conobbi l'ombra di colui che fece per viltade il gran rifiuto
Ritratto di Celestino V con la città di L'Aquila nella mano sinistra. Ogni anno, in occasione dell'anniversario della sua incoronazione (29 agosto) si celebra la Perdonanza celestiniana. Il papa è legato all'Abruzzo dai suoi anni eremitici trascorsi nei monti attorno a Sulmona (immagine: perdonanza-celestiniana.it)
Sull'identità di quest'anima c'è stato dibattito fin dal XIV secolo, soprattutto per il fatto che in un'accusa di viltà a un papa eletto, Dante poteva essere tacciato di eresia. La tradizione, comunque, vuole che il personaggio sia appunto Celestino V. Si tratta di Pietro da Morrone, un eremita che solamente qualche mese prima, il 5 luglio del 1294, in un conclave di 11 cardinali riunito a Perugia era stato eletto papa. In realtà il gesto di Celestino V non fu il primo della storia, ma deve la sua fama ai versi danteschi. Più di una dozzina di papi ha abdicato negli oltre duemila anni di storia della Chiesa di Roma, ma nessun altro caso è stato così discusso.
celestino-b
celestinov

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento