Aula di Lettere

Aula di Lettere

Percorsi nel mondo umanistico

Sezioni
Accad(d)e che
Come te lo spiego
Interventi d'autore
Il passato ci parla
Sentieri di parole
Nuovo Cinema Paini
Storia di oggi
Le figure retoriche
Gli antichi e noi
Idee didattiche digitali
Le parole dei media
Come si parla
Dall'archivio
Tutti i temi del mese
Materie
Italiano
Lettere classiche
Storia e Geografia
Filosofia
Storia dell'arte
Scienze umane
Chi siamo
Cerca

Donne e violenza. Intervista a Wanna Del Buono

Abbiamo parlato della violenza sulle donne con l'avvocata Wanna Del Buono, una delle fondatrici dell'associazione Artemisia (http://www.artemisiacentroantiviolenza.it/)
leggi
«La diffusione della violenze, sotto le forme più diverse, costituisce purtroppo uno dei tratti salienti della società contemporanea». Comincia così il Rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità dal titolo Violenza e salute nel mondo pubblicato nel 2002. Da allora molto è stato fatto, come per esempio la creazione di un'agenzia delle Nazioni Unite che si occupa espressamente delle disuguaglianze di genere (United Nations Entity for Generd Equality and the Empowerment of Women), ma molto rimane ancora da fare. Lo testimoniano le fredde cifre raccolte sul tema dall'ISTAT attraverso un'indagine che copriva per intero l'Italia:
  • Le donne tra i 16 e i 70 anni che dichiarano di essere state vittime di violenza, fisica o sessuale, almeno una volta nella vita sono 6 milioni e 743 mila, cioè il 31,9% della popolazione femminile; considerando il solo stupro, la percentuale è del 4,8% (oltre un milione di donne).
  • Il 14,3% delle donne afferma di essere stata oggetto di violenze da parte del partner: per la precisione, il 12% di violenza fisica e il 6,1% di violenza sessuale. Del rimanente 24,7% (violenze provenienti da conoscenti o estranei), si contano 9,8% di violenze fisiche e 20,4% di violenza sessuale. Per quanto riguarda gli stupri, il 2,4% delle donne afferma di essere stata violentata dal partner e il 2,9% da altre persone.
  • Il 93% delle donne che afferma di aver subito violenze dal coniuge ha dichiarato di non aver denunciato i fatti all'Autorità; la percentuale sale al 96% se l'autore della violenza non è il partner.
Wanna Del Buono è un'avvocata che si occupa da decenni di donne che hanno subito maltrattamenti in ambito familiare. Venticinque anni fa è stata una delle fondatrici di Artemisia, un'associazione che ha fornito e continua a fornire sostegno alle donne vittime di violenza.
Per approfondire:
del buono
00084.MTS.Immagine002

Devi completare il CAPTCHA per poter pubblicare il tuo commento